L’ARBITRO SCOLASTICO

Il progetto «arbitro scolastico» è rivolto agli studenti e alle studentesse della Scuola Secondaria di 2° Grado che abbiano compiuto il 14° anno di età. L’obiettivo è quello di avvicinare i giovani al calcio facendogli apprendere e rispettare le regole di gioco, fondamentale in campo come nella vita e conseguentemente, far loro conoscere il mondo arbitrale con le relative tematiche connesse allo svolgimento di tale attività. Partecipare al progetto costituisce oltretutto un’eccellente opportunità formativa per i giovani, perché permette agli studenti di esercitare importanti capacità relazionali e gestionali come ad esempio:

  • interpretare situazioni complesse con imparzialità;
  • prendere decisioni adeguate in tempi brevi;
  • controllare l’emotività in situazioni di stress;
  • acquisire l’abitudine all’assunzione di responsabilità;
  • avvicinare alla pratica sportiva a quegli studenti che per vari motivi non ne hanno avuto la possibilità.

L’iniziativa contribuisce  inoltre ad ampliare il ventaglio di opportunità di ingaggio arbitrale, utilizzando un privilegiato canale di comunicazione con le scuole.

La figura dell’arbitro scolastico è molto richiesta dalle istituzioni scolastiche sia perché rappresenta un percorso formativo per lo studente sia perchè lo svolgimento della funzione stessa viene riconosciuto come credito formativo.

L’intento del progetto è pertanto quello di contribuire allo sviluppo dell’attività arbitrale necessaria per il corretto svolgimento di ogni torneo o campionato all’interno degli stessi istituti scolastici, con la possibilità ulteriore di acquisire la qualifica di Arbitro Federale dell‘AIA con una semplice prova integrativa.

PROROGATE LE ISCRIZIONI FINO AL 21 GENNAIO 2022

IL PROGETTO

Il Progetto, nato dalla collaborazione tra l’AIA e il SGS, permetterà agli Istituti che ne faranno richiesta l’attuazione di un corso per il raggiungimento della qualifica di Arbitro Scolastico

Il corso avrà le seguenti caratteristiche:

  • Destinato agli alunni della Scuola secondaria di 2° grado che abbiano compiuto il quattordicesimo anno di età e si attiverà con l’iscrizione minima di 30 allieve/i. Nel caso in cui una scuola non raggiungesse un il numero minimo di partecipanti previsti, si potranno abbinare più scuole interessate. In questo caso la sede del corso si stabilirà insieme alle scuole.
  • Tenuto da docenti scelti dal Presidente della Sezione AIA territorialmente interessata.

Al termine del corso è prevista una verifica teorico-pratica e, a quanti la supereranno, sarà rilasciato un attestato a firma del Presidente di Sezione che contenga i seguenti elementi: nome e cognome dello studente, classe e Istituto di appartenenza, periodo di svolgimento delle lezioni, numero totale delle ore svolte.

L’attestato di partecipazione abiliterà a dirigere gare di calcio nei tornei scolastici, sotto la diretta responsabilità dei Dirigenti d’Istituto.

L’attestato di partecipazione non abilita a svolgere la funzione arbitrale in ambito FIGC e non determina alcuna vincolo associativo rispetto ad AIA.

Gli studenti che avranno ricevuto la qualifica di «arbitro scolastico» potranno essere utilizzati dall’Ufficio Territoriale del MI (Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva) per svolgere la loro attività nell’ambito delle varie fasi dei C.S. di calcio.

Il corso inoltre offrirà agli studenti un percorso agevolato e gratuito verso la qualifica ufficiale di arbitro di calcio.

il-progetto

RICHIEDI IL CORSO PER ARBITRO SCOLASTICO

Il numero minimo di partecipanti per l’attivazione del corso è 30 alunni/alunne.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il Progetto si articola in cinque lezioni teoriche della durata minima di 2 ore e una lezione finale di verifica, da svolgersi secondo il seguente programma (1° modulo):

LEZIONE 1

  • Presentazione del corso: la figura dell’Arbitro, ruolo e responsabilità
  • Conoscenza delle regole n° 5 (L’Arbitro) – n° 6 (Gli Altri Ufficiali di Gara)

LEZIONE 2

  • Conoscenza delle regole n° 1 (Il terreno di giuoco) – n° 2 (Il pallone) – n° 3 (Numero dei calciatori) – n° 4 (Equipaggiamento dei calciatori).

LEZIONE 3

  • Conoscenza delle regole n° 7 (Durata della gara) – n° 8 (L’inizio e la ripresa del giuoco) – n° 9 (Pallone in giuoco e non in giuoco) – n° 10 (L’esito di una gara ) – n° 11 (Fuorigioco con relativo approfondimento).

LEZIONE 4

  • Conoscenza delle regole n° 12 (Falli e scorrettezze) – n° 13 (Calci di punizione) – n° 14 (Calcio di rigore).

LEZIONE 5

  • Conoscenza delle regole n° 15 (Rimessa dalla linea laterale) – N° 16 Calcio di rinvio) – n° 17 (Calcio d’angolo).
  • Approfondimenti sullo spostamento in campo e sulla preparazione atletica dell’arbitro (eventuale esercitazione pratica sul campo o in palestra);

LEZIONE 6

  • Test tecnici multimediali, colloquio e valutazione finale.
  • Consegna degli attestati per gli studenti idonei.

Nel corso è previsto un supporto multimediale (presentazione in Power Point) corredato da filmati validati da FIFA, UEFA e dal Settore Tecnico dell’Associazione Italiana Arbitri.

programma-del-corso

ULTERIORI OPPORTUNITÀ

L’AIA si impegna a garantire, agli studenti risultati idonei, di frequentare la partecipazione a titolo gratuito, ad un successivo Corso Integrativo (2^ Modulo) al termine del quale, a seguito di superamento di prova d’esame, sarà conseguita la qualifica di Arbitro Effettivo AIA, con la possibilità di dirigere gare della Federazione Italiana Arbitri.

Il 2° Modulo prevede un corso integrativo, della durata di 8 ore, così articolato

  • Lezione 1: Regolamento AIA e Codice Etico
  • Lezione 2: Approfondimenti sulla Regola 5 (L’Arbitro) e 11 (Fuorigioco)
  • Lezione 3: Approfondimenti sulla Regola 12 (Falli e Scorrettezze) e 13 (Calci di Punizione)
  • Esami abilitativi finali

Le iscrizioni al Corso di Arbitro Scolastico AIA sono terminate il 31 marzo 2022

form-aia